[ Notizie ]
La Roma bandirà a vita dalle sue partite un tifoso razzista
27 Settembre 2019 - letto 759 volte

La squadra di calcio della Roma bandirà a vita dalle sue partite un tifoso che tramite i social network ha rivolto ripetuti insulti razzisti a calciatori di Serie A, sia della Roma che di altre squadre del campionato. È la prima significativa applicazione del cosiddetto “codice etico”, il regolamento che dal 2017 permette alle squadre di calcio italiane di punire i tifosi ritenuti responsabili di comportamenti non appropriati. Finora però solo poche squadre si sono prese la responsabilità di applicarlo, e questa mancanza ha contribuito in modo decisivo alla scarsa efficacia dei provvedimenti nei confronti delle discriminazioni, ancora all’ordine del giorno in Serie A.

Un anno fa la Roma era stata la prima società italiana a dotarsi di un codice etico, su indicazione dei ministeri dello Sport e dell’Interno. Dopo l’ennesimo insulto razzista di un tifoso che in passato aveva scritto messaggi simili sui social network – stavolta inviato tramite Instagram al difensore brasiliano Juan Jesus – il club ha deciso di applicarlo ritenendo di rientrare nel regolamento nonostante il fatto non sia accaduto all’interno dello Stadio Olimpico di Roma.

L’intervento diretto dei club e la collaborazione con le forze dell’ordine può risolvere in modo appropriato il problema del razzismo negli stadi, come succede da anni all’estero. Per questo motivo il codice etico fu presentato inizialmente con molto entusiasmo, ma negli ultimi anni quasi nessuno lo ha applicato, come sostiene frequentemente l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive: la presidente dell’ente, Daniela Stradiotto, ha parlato più volte negli ultimi anni di «profonde carenze e assenze delle società calcistiche e delle leghe, con eccezioni in rari casi, le quali lasciano che il modello di gestione sia applicato unicamente dalle forze ordine».

Fonte: ilpost.it
Notizie correlate Roma
Altre notizie
22 Ottobre 2019 - La Questura di Reggio Emilia ha avviato la procedura per l'emissione del Daspo a carico del paracadutista che domenica scorsa...
22 Ottobre 2019 - Fine delle relazioni. Con un lungo comunicato reso pubblico ieri attraverso il sito web ufficiale, lo Sporting Lisbona annuncia...
22 Ottobre 2019 - Denunciato dalla Digos di Trapani per aver rivolto, al termine della gara contro la Cremonese, epiteti razzisti nei confronti...
22 Ottobre 2019 - Non è stato un pre-partita facile per un gruppo di tifosi viola presenti ieri a Brescia. Come scrive il Corriere dello Sport –...
22 Ottobre 2019 - «La nostra passione non ha padrone, vivi la curva, onora la città». È questo il motto con cui una trentina di...
21 Ottobre 2019 - Un 17enne, già colpito da Daspo, ha tentato di entrare allo stadio per assistere, ieri, alla partita tra A.S.D. Troina e Marsala...
21 Ottobre 2019 - I cori e gli sfottò sugli spalti durante il derby tra Rimini e Cesena, per alcuni, evidentemente non erano bastati. Tanto che un...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Uefa Cup: Fiorentina - Rangers, l'inno viola
01.05.2008 Stadio "Franchi", Firenze: L'inno della Fiorentina Fiorentina's anthem
ULTRAS SIENA
CURVA ROBUR NON MOLLARE
Gabriele Sandri
Dedicato a Gabriele Sandri

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa