[ Notizie ]
Siena: con due bombe artigianali a vedere la Viterbese
28 Marzo 2018 - letto 1271 volte

Il biglietto in tasca e due bombe nello zaino. Con quei due grossi petardi artigianali un tifoso 48enne senese stava per entrare allo stadio Franchi per assistere al match di serie C Robur Siena – Viterbese, disputato il 10 marzo scorso. Ma i servizi di controllo, effettuati al prefiltraggio dalle forze dell’ordine e dagli steward, lo hanno costretto a consegnare il materiale che aveva con sé.

L’uomo è stato denunciato dalla polizia e sottoposto a Daspo. In occasione della partita di campionato di serie C Robur Siena – Viterbese, disputata al Franchi lo scorso 10 marzo, poco prima dell’inizio dell’incontro il 48enne si è presentato a uno dei due varchi di accesso alla curva Guasparri munito di regolare biglietto ma con “due bombe”, come lui stesso le ha definite, che ha poi dovuto consegnare ai poliziotti. L’uomo è stato immediatamente identificato e bloccato e i due grossi petardi, meglio conosciuti come “castagnole”, privi di etichetta e costruiti artigianalmente, sono stati sequestrati.

“Dai successivi accertamenti della Digos e della divisione anticrimine – fa sapere la questura di Siena – è emerso che il tifoso senese non era nuovo a condotte del genere, tenute anche in occasione di altre manifestazioni sportive e per le quali era già stato sottoposto a Daspo”.

Tenuto anche conto della pericolosità dei due grossi petardi contenenti polvere pirica, che se fatti esplodere avrebbero messo a rischio, con conseguenze anche fisiche, gli spettatori, il 48enne è stato sottoposto dal questore di Siena Maurizio Piccolotti a un divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono tutte le manifestazioni sportive per tre anni. Il Daspo è stato applicato non solo per le gare di calcio ma anche per le altre manifestazioni sportive, compreso il basket, con divieto di accedere anche ai luoghi interessati al transito e alla sosta dei tifosi, in fase di afflusso e deflusso, a partire da due ore prima dell’inizio e fino a due ore dopo il termine dell’evento sportivo.

All’uomo, in aggiunta al divieto, è stato prescritto di presentarsi in questura per la firma al termine del primo tempo di ogni incontro di calcio della Robur Siena, sia in casa che fuori, con il vincolo che potrà uscire dalla provincia di residenza solo dopo l’autorizzazione del questore rilasciata dietro istanza formale.

Notizie correlate Daspo
Altre notizie
15 Novembre 2019 - Il questore di Ragusa ha emesso 17 daspo - per 11 ultrà del Modica e per 6 del Siracusa - dopo gli incidenti avvenuti lo scorso 27...
13 Novembre 2019 - La Digos di Rimini, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica Paolo Gengarelli, ha portato a termine un’indagine con la...
13 Novembre 2019 - La Digos della Questura di Roma sta eseguendo 13 ordinanze di misure cautelari ai danni di altrettanti appartenenti al gruppo degli ultras...
12 Novembre 2019 - Il questore di Avellino, Luigi Botte, ha firmato cinque provvedimenti di divieto di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo), che...
12 Novembre 2019 - Gli ultras 1924 comunicano a malincuore la sospensione del gruppo fino a data da destinarsi, a seguito delle numerose diffide ricevute a...
12 Novembre 2019 - Fu un violento scontro, in un luogo pubblico, l’incontro ravvicinato fra supporter e le conseguenze sono state, inevitabilmente,...
30 Ottobre 2019 - La digos ha identificato e denunciato 17 ultrà della Sampdoria che lo scorso 20 ottobre a Brignole hanno lanciato fumogeni contro i...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
AS Saint-Étienne 3:0 Olympique Lyon 30.11.2014 Support
by Stimmen der Kurve https://www.youtube.com/user/schwabenjunge1991
MAR BRANCO! Torcida Jovem realiza o maior bonde de metrô da história do futebol Paulista.....2.000 santistas unidos a caminho do Pacaembu!!! Time da...
Ultras Napoli a Firenze
Corteo Iniziale Trasferta di Firenze 2003/2004

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa