[ Notizie ]
Provocano la tifoseria avversaria e invadono il campo: Daspo per due triestini
04 Marzo 2019 - letto 1018 volte

Venerdì primo marzo sono stati notificati due provvedimenti di 'Divieto di Accesso ai luoghi ove si svolgono Manifestazioni Sportive - Daspo', nei confronti di altrettanti tifosi alabardati in ordine all’incontro di calcio disputatosi lunedì 12 novembre 2018 presso lo stadio 'Bottecchia' di Pordenone. Un provvedimento preso al termine delle indagini svolte dalle Digos e dalle Divisioni Polizia Anticrimine delle Questure di Pordenone e Trieste.

Infatti, la sera del 12 novembre 2018, in occasione del derby regionale, circa 500 tifosi della Triestina raggiunsero Pordenone per assistere all’attesissimo incontro di calcio. Durante la partita venivano notati alcuni tifosi alabardati che, portatisi all’estremità della gradinata ospiti e a ridosso di quella occupata dagli ultras del Pordenone, inveivano e provocavano l’opposta tifoseria. In particolare, veniva identificato un 25enne triestino il quale saliva su parapetto di ferro all’estremità del settore, inveendo e provocando la tifoseria avversaria, condotta che si protraeva per diversi minuti incurante dei ripetuti richiami degli steward a desistere da tale atteggiamento, tanto da rendesi necessario l'intervento degli stessi che fisicamente lo allontanavano dal parapetto della gradinata.

Nel medesimo contesto, veniva, quindi individuata la condotta di un altro supporter triestino di anni 27 il quale, approssimandosi il termine della gara, si posizionava a cavalcioni sulla recinzione delimitante la gradinata dal terreno di gioco e riuscendo a scavalcarla effettuava un'invasione di campo che si protraeva per alcuni minuti. Le condotte dei due supporters venivano documentalmente ricostruite e contestualizzate, riuscendo, quindi, a identificare i due giovani proprio grazie al background conoscitivo da parte delle Digos di Trieste e di Pordenone.

All’esito degli accertamenti e della conseguente istruttoria il Questore della Provincia di Pordenone ha emesso due Daspo, rispettivamente per la durata di anni due e tre anni, nei confronti dei due giovani tifosi, provvedimenti notificati nella giornata di venerdì 1° marzo dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Trieste.

Notizie correlate Triestina
Altre notizie
16 Settembre 2019 - L'arresto di 12 capi ultras della Juventus è una delle notizie di giornata. In una serie di tweet è stata la stessa...
12 Settembre 2019 - Comunicato Gruppo Ceres Il Porto Potenza Calcio è retrocesso la scorsa estate in Seconda Categoria pertanto noi Gruppo Ceres ci...
11 Settembre 2019 - Gli Ultras della Curva Nord Lauro Perini hanno emesso un comunicato che riportiamo di seguito. "Vivere lo stadio e la partita in...
10 Settembre 2019 - Due tifosi del Napoli sono stati condannati con il rito abbreviato dal Gup del Tribunale di Udine per resistenza, dopo essere stati accusati...
09 Settembre 2019 - Si sono verificati, purtroppo, episodi di violenza tra le due tifoserie in occasione del derby tra Casarano e Taranto, valido per la 2^...
09 Settembre 2019 - Erano stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate da travisamento e, in un singolo caso, anche...
06 Settembre 2019 - A seguito dei due Daspo comminati a due giovani tifosi della Reggina, il gruppo Ultrsa Diffidati Liberi Reggio Calabria, che staziona in...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
ultras roma Curva Sud
Roma ultras curva sud
Ultras Rosanero
Video su foto e ricordi Rosanero
Siena-Massese la coreografia dal campo
La coreografia fatta dai tifosi del Siena nella partita Robur siena-Massese
tifosi Italia-Scozia
tifosi della curva nord durante la partita Italia- Scozia del 28.3.07 a Bari
Ultras JUVENTINI a Udine coro
Tifosi JUVENTUS in trasferta a Udine "Un giorno all'improvviso, mi innamorai di te, il cuore mi batteva, non chiedermi il perché, di tempo ne è passato, ma...

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa