[ Notizie ]
Frosinone-Bari: Daspo per due tifosi pugliesi
17 Ottobre 2016 - letto 1543 volte

E’ calato il sipario sull’atteso incontro di calcio Frosinone-Bari. Lo stadio Matusa si è presentato sold out in ogni ordine di posti, con la presenza di 2000 sostenitori ospiti giunti dal capoluogo pugliese a bordo di dieci pullman e centinaia tra pulmini e autovetture. Dalla mattina sono partiti i servizi preventivi con il monitoraggio di tutti i punti di accesso al territorio provinciale che sono stati presidiati dalle Forze dell’Ordine al fine di captare i tifosi ospiti in arrivo e convogliarli, anche grazie al prezioso ausilio dei pannelli luminosi della Società Autostrade, verso l’area ex Permaflex individuata come centro di raccolta.

Da qui i tifosi baresi, al termine delle operazioni di controllo e prefiltraggio che si sono svolte in meno di due ore, sono partiti alla volta dello stadio sui bus navetta forniti dalla Ditte GEAF e CIALONE, vigilati dall’alto dall’elicottero della Polizia di Stato che ha consentito un monitoraggio “ step by step” dell’evolversi del servizio. Proprio in occasione delle operazioni di prefiltraggio della tifoseria ospite avvenute presso la ex Permaflex due tifosi baresi sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

All’atto del controllo uno dei due ha cercato di fuggire attraverso la fitta ed incolta vegetazione presente nell’area procurandosi escoriazioni per le quali è stato medicato dal personale sanitario presente. Per loro è scattata la segnalazione ai sensi dell’art. 75 Legge 309/90 ed il DASPO di un anno. Durante la gara, attraverso le immagini delle telecamere riversate in sala GOS, è stato individuato un tifoso barese in possesso di un megafono non autorizzato.

Per lui scatterà la sanzione amministrativa per violazione del Regolamento d’uso dello stadio (167 euro).
Un provvedimento di Divieto di Accesso alle Manifestazioni sportive verrà irrogato nei confronti di un altro sostenitore ospite che, a fine gara, sempre con l’uso di un megafono non autorizzato, incitava alla violenza.
Durante la fase di deflusso, infine, è stato danneggiato, mediante rottura di un vetro, uno dei bus navetta utilizzati per il trasporto dei tifosi. Per tale episodio sono al vaglio degli operatori della Polizia Scientifica le immagini riprese dalle telecamere appositamente installate nell’area per giungere all’identificazione dei responsabili.

Notizie correlate Bari
Altre notizie
29 Ottobre 2020 - Cosa significa essere ultras? Essere ULTRAS significa essere a difesa della città, in ogni Suo aspetto e sfaccettatura. Essere...
27 Ottobre 2020 - “Avete distrutto la pescaresità...Fuori da questa città”. Recita così uno striscione della tifoseria...
27 Ottobre 2020 - Non è un periodo semplice per la Cavese. Dopo la sconfitta contro il Monopoli per 0-1, alcuni esponenti della tifoseria si sono...
22 Ottobre 2020 - Ancora una volta siamo costretti ad alzare la voce. Ancora una volta in questa Città è difficile investire o fare sport....
16 Ottobre 2020 - Curva Nord Ancona comunica che, viste e considerate le nuove normative di accesso allo stadio uscite nell'ultimo decreto, ha deciso di...
15 Ottobre 2020 - Un momento non facile per l'Arezzo, che in campionato non sembra aver ancora trovato la giusta quadra: un solo punto in quattro gare e...
13 Ottobre 2020 - Nonostante la vittoria con il Potenza, alcuni ultras rossoneri hanno manifestato davanti al comune l’attuale società....
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Tifo AS Roma - SS Lazio (2002/03)
coreografia AS Roma - SS Lazio (2002/03)
Arezzo la curva
La curva contesta contro il Pescara (Arezzo)
Coreografia Fiorentina
Coreografia e inno pre partita Fiorentina-Juventus 4-2 (Serie A 2013-2014)
dinamo lazio
dinamo lazio
ultras inter - coreo 2005/06
curva nord coreo inter v milan 05/06 3-2 http://www.vikinginter.com/ (Boys)

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa