[ Notizie ]
Ultrà romanisti arrestati per tentato omicidio
26 Aprile 2018 - letto 2353 volte

E' in coma e sta lottando fra la vita e la morte il tifoso del Liverpool aggredito da un gruppo di tifosi della Roma prima della semifinale di andata di Champions League, ad Anfield Road. L’uomo, di origini irlandesi, è in cura presso un centro neurologico e le sue condizioni sono considerate critiche.

È stata la polizia italiana a identificare due tifosi della Roma fermati a Liverpool. La polizia italiana, intervenuta immediatamente sul posto degli incidenti che hanno preceduto la semifinale di Champions, ha individuato un gruppo di «Fedayn» giallorossi, una quarantina, bloccati dai reparti di polizia locale. I tifosi sono stati fatti comunque entrare nell’impianto ma nel corso del primo tempo personale Digos della Questura di Roma ha preso visione nella "Control Room" dei filmati disponibili e identificato i tifosi, entrambi noti esponenti del mondo ultras. Successivamente, i due sono stati fisicamente individuati dalla stessa Digos e sottoposti a fermo di polizia dai reparti di sicurezza presenti all’interno di Anfield.

Intanto emergono nuovi dettagli sugli incidenti che hanno preceduto la partita. «La vittima era a Liverpool con il fratello per vedere la partita ed è stato aggredito durante uno scontro tra tifosi circa alle 19.35», ha detto l’ispettore di polizia Paul Speight. «Testimoni hanno detto che la vittima è stata colpita da una cintura prima di crollare a terra. Curato sul posto, è stato successivamente trasportato in ambulanza al Centro Neurologico di Walton per un trauma cranico», ha aggiunto. Il poliziotto inglese ha poi rivelato che, viste le «condizioni critiche, sono già stati avvertiti i suoi parenti».

Il tifoso dei "Reds" si chiama Sean Cox e ha 53 anni. Era arrivato in compagnia del fratello dall’Irlanda per assistere alla partita. Cox, descritto come un "cardine" della sua comunità da un consigliere locale, è un ex presidente del St Peter’s, locale squadra della Gaelic Athletic Association (GAA) a Dunboyne, nella contea di Meath. «Speriamo tutti che Sean riceva le cure mediche di cui ha bisogno e che faccia una piena e rapida guarigione. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con Sean e la sua famiglia», si legge in un comunicato stampa del club.

Fonte: iltempo.it
Notizie correlate Liverpool
Altre notizie
18 Giugno 2019 - Dopo aver ingoiato il rospo dell'ecomostro della palazzina, gli Ultras Catanzaro 1973 chiedono a gran voce che non ci sia altro sperpero...
18 Giugno 2019 - Il Levante si prepara ad affrontare la prossima Liga puntando fortemente sul dodicesimo uomo in campo: i suoi aficionados. La campagna...
12 Giugno 2019 - Questo pomeriggio nell’ambito dei servizi preventivi per l’incontro di calcio Italia-Bosnia, gli agenti della Polizia di Stato...
12 Giugno 2019 - Sulla querelle dello stadio Gigi Marulla che ormai da un paio di settimane vede contrapposti il Comune e il Cosenza calcio, intervengono con...
03 Giugno 2019 - Sei un tifoso del Borussia Dortmund con tanto di abbonamento? Hai assistito a meno di 7 partite su 17? Bene, allora stai fuori! Tempo di...
03 Giugno 2019 - A quanto pare, dopo un mese di indecisioni e pezze a colori da parte degli enti preposti, ci troviamo proiettati verso questi playout...
31 Maggio 2019 - Il gruppo Curva Sud VeneziaMestre preso atto della decisione di giocare i play out dichiara di non partecipare a questa farsa della lega e...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Mantova - Bologna 2006-07 Ultras Bolognesi
Ultras Bolognesi al casello di Mantova esultano dopo la vittoria della loro squadra
Fiorentina-Juve, la storica sfida raccontata dai tifosi
I tifosi della Fiorentina raccontano la sfida del cuore
Arezzo la curva
La curva contesta contro il Pescara (Arezzo)
La domenica mi lasci sempre solo
Quando allo stadio ci va lei

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa