[ Notizie ]
Siena: con due bombe artigianali a vedere la Viterbese
28 Marzo 2018 - letto 1211 volte

Il biglietto in tasca e due bombe nello zaino. Con quei due grossi petardi artigianali un tifoso 48enne senese stava per entrare allo stadio Franchi per assistere al match di serie C Robur Siena – Viterbese, disputato il 10 marzo scorso. Ma i servizi di controllo, effettuati al prefiltraggio dalle forze dell’ordine e dagli steward, lo hanno costretto a consegnare il materiale che aveva con sé.

L’uomo è stato denunciato dalla polizia e sottoposto a Daspo. In occasione della partita di campionato di serie C Robur Siena – Viterbese, disputata al Franchi lo scorso 10 marzo, poco prima dell’inizio dell’incontro il 48enne si è presentato a uno dei due varchi di accesso alla curva Guasparri munito di regolare biglietto ma con “due bombe”, come lui stesso le ha definite, che ha poi dovuto consegnare ai poliziotti. L’uomo è stato immediatamente identificato e bloccato e i due grossi petardi, meglio conosciuti come “castagnole”, privi di etichetta e costruiti artigianalmente, sono stati sequestrati.

“Dai successivi accertamenti della Digos e della divisione anticrimine – fa sapere la questura di Siena – è emerso che il tifoso senese non era nuovo a condotte del genere, tenute anche in occasione di altre manifestazioni sportive e per le quali era già stato sottoposto a Daspo”.

Tenuto anche conto della pericolosità dei due grossi petardi contenenti polvere pirica, che se fatti esplodere avrebbero messo a rischio, con conseguenze anche fisiche, gli spettatori, il 48enne è stato sottoposto dal questore di Siena Maurizio Piccolotti a un divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono tutte le manifestazioni sportive per tre anni. Il Daspo è stato applicato non solo per le gare di calcio ma anche per le altre manifestazioni sportive, compreso il basket, con divieto di accedere anche ai luoghi interessati al transito e alla sosta dei tifosi, in fase di afflusso e deflusso, a partire da due ore prima dell’inizio e fino a due ore dopo il termine dell’evento sportivo.

All’uomo, in aggiunta al divieto, è stato prescritto di presentarsi in questura per la firma al termine del primo tempo di ogni incontro di calcio della Robur Siena, sia in casa che fuori, con il vincolo che potrà uscire dalla provincia di residenza solo dopo l’autorizzazione del questore rilasciata dietro istanza formale.

Notizie correlate Daspo
Altre notizie
18 Giugno 2019 - Dopo aver ingoiato il rospo dell'ecomostro della palazzina, gli Ultras Catanzaro 1973 chiedono a gran voce che non ci sia altro sperpero...
18 Giugno 2019 - Il Levante si prepara ad affrontare la prossima Liga puntando fortemente sul dodicesimo uomo in campo: i suoi aficionados. La campagna...
12 Giugno 2019 - Questo pomeriggio nell’ambito dei servizi preventivi per l’incontro di calcio Italia-Bosnia, gli agenti della Polizia di Stato...
12 Giugno 2019 - Sulla querelle dello stadio Gigi Marulla che ormai da un paio di settimane vede contrapposti il Comune e il Cosenza calcio, intervengono con...
03 Giugno 2019 - Sei un tifoso del Borussia Dortmund con tanto di abbonamento? Hai assistito a meno di 7 partite su 17? Bene, allora stai fuori! Tempo di...
03 Giugno 2019 - A quanto pare, dopo un mese di indecisioni e pezze a colori da parte degli enti preposti, ci troviamo proiettati verso questi playout...
31 Maggio 2019 - Il gruppo Curva Sud VeneziaMestre preso atto della decisione di giocare i play out dichiara di non partecipare a questa farsa della lega e...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Italiani a Parigi
Ragazzini al Louvre
Tifosi Inter fuori dal Bentegodi
Prima partita di campionato a porte chiuse. Tifosi dell'Inter in trasferta a Chievo
Scontri video Giannino
Scontri video Giannino
Perugia - Ancona 2-1
perugiaa regna, l'anconetano bregna!!!! pesciarolo porellino!!!

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa