[ Notizie ]
I tifosi della Pro Patria rinunciano alla trasferta lecchese
13 Gennaio 2017 - letto 1364 volte

Le restrizioni decise per la gara Lecco-Pro Patria, in programma domenica al Rigamonti Ceppi, non sono piaciute al tifo organizzato dei bustocchi che hanno deciso di rinunciare a seguire la propria squadra in questa trasferta.

In occasione della gara sono stati messi a disposizione solo 80 biglietti per i tifosi ospiti, mentre i sostenitori blucelesti che vorranno andare allo stadio dovranno acquistare un biglietto nominale disponibile esclusivamente in prevendita perché domenica i botteghini resteranno serrati.

Tramite un comunicato gli Ultras, il club “Pro Patria” e il club “Il Tigrotto” hanno fatto sapere le ragioni per le quali nessun rappresentante del tifo organizzato bustocco sarà presente al Rigamonti Ceppi.

“Di fronte alle imposizioni dettateci dalla Questura lecchese – scrivono gli Ultras Pro Patria 1919 – siamo giunti ad una sofferta, ma unanime decisione: non saremo presenti a Lecco questa domenica nonostante aspettassimo questa partita da tutto l’anno. Questa scelta nasce dal fatto che non accettiamo e non accetteremo mai di viaggiare come ci viene imposto da Questure/Prefetture che siano. Per noi è inconcepibile che ci venga negata la libertà di come viaggiare (in carovana scortata andata e ritorno) e in quanti viaggiare (massimo 80 posti disponibili), quando si prevedevano facilmente numeri nettamente maggiori considerate l’importanza della gara e la rivalità. Noi non saremo mai schiavi di niente e di nessuno, perché non siamo quelli che gli altri desideravamo che fossimo, ma quelli che noi abbiamo scelto di essere! Libertà di tifo!”.

Il club “Il Tigrotto”, invece, comunica: “Il Club ‘Il Tigrotto’, nella figura del presidente e di tutto il consiglio direttivo, sposa in toto la linea di pensiero dei nostri Ultras Pro Patria 1919 in merito alle limitazioni imposte dalla Questura, in relazione alla trasferta di Lecco di domenica 15/01/2017. Pertanto si è arrivati alla sofferta decisione di non presenziare alla partita, sia per protestare contro queste restrizioni assurde che ci impediscono di vivere appieno la nostra passione per la Pro Patria e per il calcio, che per dimostrare il nostro sostegno a chi, come e forse più di noi, onora i nostri colori seguendo la squadra in modo incondizionato”.

Anche il club “Pro Patria”, infine, si unisce: “Il Direttivo del Pro Patria Club comunica che, in seguito alle limitazioni imposte dalla Questura di Lecco che ha consentito la presenza di soli 80 tifosi nella trasferta di domenica prossima, ha deciso di non partecipare alla trasferta stessa. Una decisione presa con rammarico che impedisce di seguire la squadra meritevole di ogni sostegno e attenzione, impedita da discutibili limitazioni che purtroppo è possibile solo subire”.

Notizie correlate Pro Patria
Altre notizie
16 Luglio 2019 - Nella mattinata dell’11 luglio 2019 la DIGOS della Questura di Venezia ha eseguito quattro perquisizioni locali e personali a carico...
16 Luglio 2019 - L’8 luglio, la Questura di Rieti a seguito di una particolareggiata attività informativa svolta dalla locale Divisione Polizia...
09 Luglio 2019 - Manca poco alla grande festa dei quarant'anni del Commando Ultras della Curva Nord di Carrara. Sabato 13 e domenica 14 agosto presso il...
09 Luglio 2019 - Prosciolti per intervenuta prescrizione dei reati. Sospiro di sollievo per gli 8 ultras dell’Ancona finiti a processo dopo gli scontri...
08 Luglio 2019 - Oltre 500 persone alla cena organizzata per salvare l’Fc Ponsacco dal fallimento. Il club rossoblù martedì della scorsa...
05 Luglio 2019 - La società è in crisi, è già stata retrocessa dalla Lega Pro alla serie D e non si sa neppure se riuscirà...
03 Luglio 2019 - È partita da Porta San Jacopo la manifestazione organizzata da due gruppi della tifoseria Vecchia Ovest e Lucca Youth per chiedere al...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Fiorentina-Juventus (Serie A 2014-2015)
Coreografia e inno ad inizio partita
Allenamento Genoa, Carica per il Derby
Giovedì 20 Settembre 2007, al Campo Signorini di Pegli la tifoseria carica la squadra in vista del derby di Domenica 23
Carlo Nervo Standing Ovation
La bandiera del Bologna, il mitico Carlo Nervo, gioca la sua ultima partita della carriera al Dall'Ara, Bologna-Crotone 2-1. Al termine dell'incontro passa a...
Fossa dei Leoni Fortitudo Bologna
alcune immagini della Fossa dei Leoni..ultras della Fortitudo di Bologna
Il coro dei tifosi a fine partita
Al triplice fischio inizia la festa della Curva Sud

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa