[ Notizie ]
Amburgo, lotta ai disertori: tolto l'abbonamento a chi manca allo stadio
30 Maggio 2017 - letto 1099 volte

Disertori seriali. Ad Amburgo hanno deciso di farne a meno. O meglio, di farli fuori. Il club, unico ad essere sempre stato nella massima serie tedesca, nel recente passato ha spesso rischiato di retrocedere. Nelle ultime quattro stagioni si è salvato due volte allo spareggio e una volta all’ultima giornata, segnando all’88’ il gol decisivo contro il Wolfsburg. In momenti così c’è bisogno dei tifosi. Del loro calore, del loro amore, della loro forza. Per questo la società ha deciso di punire gli abbonati che spesso preferiscono guardare la partita da casa, impedendo ai "disertori" di abbonarsi per la prossima stagione.
Sui circa 56mila posti del Volksparkstadion, l’Amburgo mette a disposizione 26mila abbonamenti. Gli altri posti devono restare liberi per quei tifosi che l’abbonamento non possono permetterselo o per chi - per scelta - va allo stadio solo occasionalmente. Per questo da chi invece sottoscrive la tessera il club si aspetta massima serietà. E ovviamente partecipazione. Sono invece 600 i tifosi che, seppur abbonati, hanno disertato almeno 5 delle 17 partite che l’Amburgo ha giocato in casa. A loro la società ha deciso di togliere il diritto di prelazione per gli abbonamenti relativi alla prossima stagione. In questo modo si favorirebbe una parte di quelle 1500 persone che da anni sono in lista d’attesa.

I tifosi, ovviamente, sono divisi in due. Da una parte quelli che lamentano una violazione del libero arbitrio. Se pago l’abbonamento, sarò pur libero di decidere se andare o meno allo stadio. Specie se, come successo all’Amburgo quest’anno, la squadra nelle prime cinque partite interne conquista un solo punto, incassando 14 gol e realizzandone appena 3. Lo scorso 21 ottobre la protesta fu forte: mentre l’Amburgo stava perdendo 3-0 in casa contro l’Eintracht di Francoforte, i tifosi presenti in tribuna voltarono le spalle al campo senza girarsi più. Continuarono a cantare, fecero perfino una sciarpata, ma nessuno rivolse anche un solo sguardo al campo. Troppe umiliazioni. Comprensibile che qualcuno abbia cominciato a disertare lo stadio.
Dall’altra parte ci sono però quei tifosi che, come nell’ultima giornata di campionato contro il Wolfsburg, non sono potuti andare allo stadio perché teoricamente esaurito, benché effettivamente ci fosse qualche posto libero. E infine c’è il club, il quale sa bene che senza l’amore del pubblico, specie nelle ultime 4 stagioni, probabilmente una retrocessione ci sarebbe stata, facendo perdere all’Amburgo la propria unicità. Per questo la decisione è netta: lotta ai disertori. Almeno quelli seriali.

Notizie correlate Amburgo
Altre notizie
23 Maggio 2019 - E’ stato aggravato il provvedimento di d.a.spo. nei confronti di un tifoso classe ’95, già emesso da quest’Ufficio...
23 Maggio 2019 - Sono stati individuati i due tifosi che hanno lanciato in campo due fumogeni al 28/o e al 31/o minuto del primo tempo sabato scorso al Mapei...
17 Maggio 2019 - Sono dieci i Daspo emessi dalla Questura di Livorno nei confronti di altrettanti tifosi veronesi coinvolti negli scontri con le forze...
17 Maggio 2019 - La maggioranza dei tifosi ha deciso di entrare allo stadio per Genoa-Cagliari di sabato alle ore 18. Hanno votato per alzata di mano...
17 Maggio 2019 - Nell’ambito dell’attività svolta dalla Polizia di Stato per contrastare i fenomeni di violenza in occasione delle...
17 Maggio 2019 - Chi si aspettava un esodo da Reggio Calabria, come auspicato dal tecnico Cevoli, rimarrà davvero deluso: i gruppi organizzati della...
17 Maggio 2019 - Un ragazzo di 17 anni con le dita amputate da un petardo durante i festeggiamenti in piazzale di Ponte Milvio. Un gruppo di ultra laziali...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Tifo durante la coreografia lecce bari 2006
Tifo durante la coreografia lecce bari 2006
Coreografia Torino mantova
Ore 20.30 Lezione di tifo.
Ultras Granata a Marassi_Genoa
ultras torino fc a genova x trofeo spagnolo
Ultras Napoli a Firenze
Corteo Iniziale Trasferta di Firenze 2003/2004
CUCS  commando ultrà finale uefa 91 mamma che coro
immagini tratte da un documentario di raitre sulla finale uefa del 91 girato in sud nel gruppo fedayn.. a breve tutto il documentario girato sia tra i romani...

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa