[ Notizie ]
Lecce: vietata la trasferta dei tifosi a Fondi
22 Novembre 2017 - letto 913 volte

La notizia è passata un po' in sordina su buona parte della stampa, ma su blog e gruppi delle tifoserie se ne parla, eccome: sabato scorso, 11 novembre, alcuni ultras leccesi hanno strappato di mano striscioni e bandiere a quelli del Trapani, con un vero e proprio blitz che s’è consumato in zona franca, in quel di Villa San Giovanni, in Calabria, dove all’imbarco vi è stato un incrocio fra tifoserie.

I leccesi erano di rientro da Siracusa, i trapanesi da Matera. E la storia ha provocato un vero e proprio psicodramma in casa siciliana, con tanto di scioglimento della Curva Nord. Un’onta doppia, perché alla perdita dei propri striscioni, si unisce anche quella di uno che celebrava il gemellaggio fra trapanesi e ultras della Turris (compagine di Torre del Greco, in provincia di Napoli). A Torre del Greco l’hanno presa male e hanno detto addio agli storici amici.

Una cosa è certa, in tutto questo fatto dal sapore farsesco: la storia è stata ritenuta grave anche dal prefetto di Latina, Maria Rosa Trio che, su proposta del questore, e dopo una riunione tecnica di coordinamento svoltasi oggi, ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti in Puglia, anche laddove aderenti a programmi di fidelizzazione dell’Unione sportiva Lecce, in occasione dell'incontro di calcio fra Racing Club Fondi e giallorossi, prevista per il 25 novembre.

Il provvedimento, che era comunque nell’aria, come si legge nella nota della Prefettura di Latina, è scaturito dalle indicazioni rese dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive che s’è svolta il 16 novembre, a seguito “delle gravi intemperanze compiute l'11 novembre 2017 da un gruppo di tifosi leccesi nei confronti dei sostenitori del Trapani presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni”. Insomma: si scioglie la curva trapanese, si rompe il gemellaggio con la Turris, a Latina vietano la trasferta dei leccesi a Fondi e intanto sembra che la polizia abbia in mano l’ennesimo fascicolo d’indagine sugli ultras giallorossi. Un effetto domino in piena regola.

Stando ad alcune ricostruzioni, pare che all’imbarco un gruppo di leccesi abbia lanciato un fumogeno dentro uno dei pullman dei trapanesi, facendo poi irruzione con catene, per rubare zaini con drappi e dileguarsi.

Notizie correlate Lecce
Altre notizie
09 Febbraio 2018 - Resterà chiuso il settore ospiti dello stadio “Tupparello” di Acireale in occasione della sfida tra i granata e il...
09 Febbraio 2018 - Il NUCLEO FERMANO 1996 sospende in maniera definitiva ogni attività di tifo organizzato al seguito della Fermana Calcio. Il gruppo...
09 Febbraio 2018 - L'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive ha appena vietato la trasferta ai tifosi della Roma, non potranno andare a Udine....
08 Febbraio 2018 - Destinatario di un provvedimento di Daspo, ossia il divieto di assistere alle manifestazioni sportive, a 15 anni. Si tratta di un tifoso...
08 Febbraio 2018 - In seguito alle recenti diffide pervenuteci settimana scorsa, riteniamo opportuno chiarire al meglio la realtà dei fatti accaduti....
07 Febbraio 2018 - Si è disputata sabato 3 febbraio allo stadio 'Euganeo' la gara tra i padroni di casa e la Sambenedettese, finita in...
07 Febbraio 2018 - Se la Curva B ha dato segnali di avvicinamento alla dirigenza azzurra, invadendo addirittura Castel Volturno ieri pomeriggio [qui], la...
   
Videotifo
Español - Livorno 01
Partido UEFA Español 2-0 Livorno
Lazio, Lazio cantato dai Reds
"lazio lazio" cantato tai tifosi del manchester contro i tifosi della roma
video ultras milan livorno
tutto lo stadio deve cantar (Milan)
Roma Manchester - Scontri polizia - hooligans
video bello lungo sui "civilissimi" inglesi che prima lanciano i seggiolini in testa alla Polizia e dopo scrivono sui giornali "italiani barbari", complimenti!...
Legia-Ajax
Legia-Ajax prima della partita (Europa League)

Calciomercato a cura di Tuttomercatoweb.com
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.