[ Notizie ]
Lecce: vietata la trasferta dei tifosi a Fondi
22 Novembre 2017 - letto 1163 volte

La notizia è passata un po' in sordina su buona parte della stampa, ma su blog e gruppi delle tifoserie se ne parla, eccome: sabato scorso, 11 novembre, alcuni ultras leccesi hanno strappato di mano striscioni e bandiere a quelli del Trapani, con un vero e proprio blitz che s’è consumato in zona franca, in quel di Villa San Giovanni, in Calabria, dove all’imbarco vi è stato un incrocio fra tifoserie.

I leccesi erano di rientro da Siracusa, i trapanesi da Matera. E la storia ha provocato un vero e proprio psicodramma in casa siciliana, con tanto di scioglimento della Curva Nord. Un’onta doppia, perché alla perdita dei propri striscioni, si unisce anche quella di uno che celebrava il gemellaggio fra trapanesi e ultras della Turris (compagine di Torre del Greco, in provincia di Napoli). A Torre del Greco l’hanno presa male e hanno detto addio agli storici amici.

Una cosa è certa, in tutto questo fatto dal sapore farsesco: la storia è stata ritenuta grave anche dal prefetto di Latina, Maria Rosa Trio che, su proposta del questore, e dopo una riunione tecnica di coordinamento svoltasi oggi, ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti in Puglia, anche laddove aderenti a programmi di fidelizzazione dell’Unione sportiva Lecce, in occasione dell'incontro di calcio fra Racing Club Fondi e giallorossi, prevista per il 25 novembre.

Il provvedimento, che era comunque nell’aria, come si legge nella nota della Prefettura di Latina, è scaturito dalle indicazioni rese dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive che s’è svolta il 16 novembre, a seguito “delle gravi intemperanze compiute l'11 novembre 2017 da un gruppo di tifosi leccesi nei confronti dei sostenitori del Trapani presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni”. Insomma: si scioglie la curva trapanese, si rompe il gemellaggio con la Turris, a Latina vietano la trasferta dei leccesi a Fondi e intanto sembra che la polizia abbia in mano l’ennesimo fascicolo d’indagine sugli ultras giallorossi. Un effetto domino in piena regola.

Stando ad alcune ricostruzioni, pare che all’imbarco un gruppo di leccesi abbia lanciato un fumogeno dentro uno dei pullman dei trapanesi, facendo poi irruzione con catene, per rubare zaini con drappi e dileguarsi.

Notizie correlate Lecce
Altre notizie
17 Agosto 2018 - In seguito a diverse inesattezze e fantasiose ricostruzioni dei fatti, Curva Ovest Ferrara tiene a precisare alcuni aspetti in merito a...
17 Agosto 2018 - La tifoseria viola, a prescindere o meno dal rinvio della partita con la Sampdoria, domenica non sarà a Genova. Questo il comunicato...
16 Agosto 2018 - "La nostra città è in lutto e per dignità, rispetto e dolore, la tifoseria del Genoa non assisterà alla...
13 Agosto 2018 - Il Questore di Perugia ha disposto il divieto di accesso in luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive a carico di 9 tifosi del...
13 Agosto 2018 - Daspo per due tifosi del Novara calcio che, nel corso dell’ultimo derby con la Pro Vercelli dell’8 aprile hanno acceso alcuni...
09 Agosto 2018 - Gli ultras di Napoli hanno diffuso un comunicato, firmato Curva A e Curva B, in merito alle polemiche di queste settimane e alle...
06 Agosto 2018 - Prima della Sportitalia cup, tra Parma, Sassuolo e Caratese sono stati registrati incidenti tra tifosi crociati e alcuni sostenitori locali....
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Greatest YNWA ever
You'll never walk alone when liverpool beat chelsea in the champions league semi final
Derby Torino - Gobbi 0-1
coreografia del secondo tempo tra il derby toro - j**** forza toro sempre
Genoa: promozione 2007
Squadra in Piazza De Ferrari
ULTRA' LECCE
Coreografia Curva Nord del lecce in occasione della partita salvezza Lecce-Reggina anno 2004
Lucchese Pisa rientro in motorino
lucchese pisa ultras rientrano a pisa in motorino

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.