[ Notizie ]
Frosinone, quelli che usano le mani?
10 Aprile 2003 - letto 1769 volte
LUIGI ALFANO
Quattro ultrà del Frosinone (C2 girone C) sono stati arrestati dai carabinieri su disposizione della procura di Nola. I quattro furono protagonisti degli incidenti avvenuti dopo Palmese-Frosinone del 16 febbraio. Negli incidenti rimasero feriti cinque carabinieri. Gli arrestati sono stati individuati nella provincia di Frosinone. Dovranno rispondere di resistenza, violenza e lesioni nonchè del reato previsto dalla legge finalizzata alla repressione di violenze commesse nei luoghi dove si svolgono competizioni sportive e rischiano fino a due anni di reclusione.
Gli arrestati quella domenica arrivarono a Palma Campania insieme ad un altro gruppo di ultras. Si portarono dietro, in pullman, da casa, pietre e bulloni. Uno di loro, lanciando proprio un bullone all'indirizzo dei carabinieri ferì il maresciallo Franco Di Gioia, comandante della stazione di Palma Campania. Ieri mattina, dopo lunghe e laboriose indagini, in quattro, tutti giovanissimi, sono stati tratti in arresto. Sono R.D. di anni 25, M.L. di anni 27, V.G. di anni 25 e D'A. A di anni 34, tutti di Frosinone. Per loro, dopo una rapida identificazione nella questura ciociara, la strada degli arresti domiciliari dove attenderanno il processo che si terrà a breve presso il tribunale di Nola.
È venuta così, quasi all'improvviso quando sembrava destinata al dimenticatoio, a compimento l'indagine su quella brutta pagina di violenza che animò la domenica di Palmese-Frosinone, finita con una schiacciante vittoria (3-1) degli uomini d Mario Russo e il brusco ridimensionamento della squadra guidata da Massimo Silva di lì a poco condotto all'esonero. Una domenica cominciata subito con un allarme lanciato dagli stessi carabinieri della compagnia di Nola, capitanati dal maggiore Edoardo Gambardella, i quali fermarono all'ora di pranzo al casello autostradale di Nola tre pulman di tifosi provenienti da Frosinone e diretti a Palma Campania. La perquisizione dei torpedoni lasciò subito perplessi i militari. Nei bagagliai c'erano secchi di pietre e bulloni, subito sequestrati. Ne derivò una opportuna manovra precauzionale. I frusinati furono tutti filmati e condotti allo stadio di Palma Campania quando la partita era già iniziata da mezz'ora. Qui, però, a nulla valse ogni azione preventiva. Molti dei 150 tifosi laziali si sottrassero ad altri controlli, portando nell'impianti altre pietre e bulloni. Uno di loro colpì il maresciallo di Gioia, ferendolo alla testa. Il parapiglia finale sembrò un bollettino di guerra: 5 militari feriti, una trentina di tifosi frusinati contusi al termine di una carica che si rese necessaria per portarli via ed evitare un contatto imminente con i tifosi di casa. Da quel giorno il pubblico ministero della Procura della Repubblica di Nola Ida Teresi ha indagato a fondo, ha esaminato numerosi filmati, confrontandoli con i dati della Questura di Frosinone, identificando il feritore di Di Gioia e con lui altri tre teppisti che rischiano fino a due anni di reclusione.
Fonte: il mattino
Notizie correlate Frosinone
Altre notizie
12 Febbraio 2019 - Gli Ultras 1898, dopo i Daspo comminati nel corso della gara di Palermo dello scorso 27 dicembre, comunicano ufficialmente la loro posizione...
12 Febbraio 2019 - Durante l’ultima partita di campionato del Parma, quella di sabato sera contro l’Inter al Tardini, sono stati fermati dei tifosi...
11 Febbraio 2019 - L’Udinese sprofonda in classifica, mail club bianconero invece di cercare di compattare l’ambiente sembra aver scelto la strada...
11 Febbraio 2019 - Un derby sospeso per un'invasione di campo dei tifosi locali. È accaduto sabato, tra la Real Sant'Egidio e l'Atletico San...
11 Febbraio 2019 - Un brutto episodio durante la sfida tra Southampton e Cardiff. Due tifosi della squadra di casa sono stati sorpresi a mimare il volo di un...
11 Febbraio 2019 - Gli animi hanno iniziato a riscaldarsi prima del fischio d'inizio della partita Teramo-Rimini quando, intorno alle 18 di sabato, le...
11 Febbraio 2019 - C’è aria di seria rottura tra la parte più accesa della tifoseria catanese e il Calcio Catania. I sostenitori...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
bubbles
bubbles West Ham V Blackburn (Bubbles WEST HAM)
LA SCARPATA DELLO STADIUM
La scarpata dello Stadium merita un piace. Questa è una delle tante dimostrazioni che sia la curva Nord e sia il Curi vincono sempre. SIAMO SEMPRE AL SUO...
tifosi Italia-Scozia
tifosi della curva nord durante la partita Italia- Scozia del 28.3.07 a Bari
Preparativi festa centenario
TORINO EMPOLI 100ANNI DI STORIA (Torinese)
Bologna-Pescara 2006-07   Ultras Bologna
Ultras della Curva Andrea Costa Bologna in occasione dell'incontro di Serie B Bologna-Pescara, terminato 2-1 a favore dei padroni di casa.

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa