[ Notizie ]
Brescia-Salernitana, due Curve e stesso striscione
04 Dicembre 2017 - letto 999 volte

Doveva essere una giornata di festa per il rapporto ultraventennale che lega le tifoserie di Brescia e Salernitana ma oggi al “Rigamonti” è stato soltanto in parte così. La notizia dell’incidente occorso ad un mini-bus di ultras granata diretti in Lombardia, infatti, ha smorzato l’entusiasmo e l’allegria che avevano accompagnato l’inizio del viaggio.

Il gemellaggio, però, è stato ugualmente onorato, anche se in tono minore: all’arrivo degli altri supporters di fede granata, la Curva Nord Brescia ha fatto trovare uno striscione che recitava “NG presente“, rivolto proprio ai ragazzi della Nuova Guardia coinvolti nell’incidente e dunque assenti questo pomeriggio. Un pensiero sentito da parte degli ultras bresciani, che attendevano l’intero direttivo della Curva Sud Siberiano per rinnovare l’amicizia e pranzare insieme prima del match tra Rondinelle e Salernitana.
All’interno dello stadio, gli altri gruppi della torcida granata hanno deciso di non esporre alcun drappo come abitualmente accade in trasferta, ma hanno affisso alla ringhiera del settore ospiti lo striscione “NG presente” (scritta blu, su carta bianca) in segno di rispetto verso gli ultras col simbolo della tigre. E la medesima cosa è stata fatta anche dalla Curva Nord Brescia, che al posto dello striscione identificativo che di solito campeggia sulla vetrata del settore di casa, ha preferito esporre lo stesso messaggio preparato per i ragazzi di Salerno.
Anche dalla gradinata del “Rigamonti”, è stato srotolato un altro striscione di vicinanza per i tifosi granata coinvolti stamattina nell’incidente (“Vicini alla Salerno Ultras“), firmato dall’altro gruppo ultras della Leonessa, cioè i Brescia 1911.

Frequenti gli applausi e i cori d’incitamento e di rispetto reciproco tra le due tifoserie, soprattutto quando dal settore granata è stato esposto lo striscione con su scritto “Ad ogni nostro incontro una giornata speciale, Brescia e Salerno un’amicizia da onorare“. Gli ultras del cavalluccio marino hanno poi sostenuto la squadra di Bollini, colorando la curva con le sciarpe e innalzando cori d’appartenenza alla città di Salerno e alla maglia granata, nonostante in campo la squadra non stesse affatto ben figurando.
Alla fine dei 90 minuti, altro abbraccio tra le due tifoserie, unite più che mai al di là del risultato maturato sul rettangolo verde.

Notizie correlate Brescia
Altre notizie
06 Dicembre 2017 - Oggi il gruppo Irriducibili Carpi comunica il proprio scoglimento. Questa dolorosa decisione è stata presa perché sono venute...
06 Dicembre 2017 - In occasione della partita Hellas Verona-Genoa di ieri sera al Bentegodi, la Digos ha denunciato tre ultras per possesso di artifici...
06 Dicembre 2017 - Reggiana Calcio comunica che per la partita Padova-Reggiana, valida per il diciottesimo turno di andata del campionato di Serie C 2017/2018,...
05 Dicembre 2017 - È un abbraccio caloroso e percorre in un attimo i 500 e più chilometri che dividono Salerno da Firenze. «Antonio tieni...
05 Dicembre 2017 - Dopo che il CASMS ha indicato la sfida Casertana-Paganese, in programma mercoledì 6 dicembre alle ore 20.30 allo stadio...
04 Dicembre 2017 - Ventitre provvedimenti di Daspo dai 3 ai 5 anni, sono stati emessi dal Questore di Potenza, Alfredo Anzalone, per gli incidenti...
   
Videotifo
Verona, Finale Mondiali 2006 Italia - Francia
Piazza San Zeno Verona durante l'inno italiano alla finale dei mondiali di calcio 2006
milan vs inter 06/07 curva nord
coreo vs milan http://www.milanonerazzurra.it grande matrix!
A. Bilbao-Torino
La coreografia allo stadio San Mames prima di Athletic Bilbao-Torino
Gabriel Batistuta
Bati's best goals in ASRoma...
ultras reggina in REGGINA MILAN
grande curva sud,video preso da chisti simu

Calciomercato a cura di Tuttomercatoweb.com
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.